Ho temporeggiato per scrivere quest’articolo perchè non sapevo da dove iniziare a descrivere la bellezza dei templi di Angkor. Poi ho capito che un’emozione non si può descrivere con un articolo web ma solo provare di persona (andateci subito!), quindi mi limiterò a darvi le tips utili per vedere al meglio questo immenso complesso e per non perdervi i must see.

COSE DA SAPERE: la prima cosa da tener presente è il clima: la Cambogia ha un’umidità pazzesca con una temperatura che non scende mai al di sotto dei 30 gradi percepiti quindi avrete caldo, sempre e costantemente. Per visitare i templi quindi dovete prendervela con calma e bere molta acqua/fruttali. Altra cosa da dire è la cifra; fino all’anno scorso la visita era più economica ma ora sono 37$ al giorno a persona (aggiornato 2017).  Per raggiungere i templi potete comodamente servirvi dei numerosi tuk tuk e contrattare il prezzo; loro vi proporranno lo small trip o big trip.. se fossi in voi sfrutterei al meglio il biglietto acquistato. Per i più temerari, potete noleggiare una bici e spostarvi in autonomia ma guardate bene sulla mappe le distanze, perchè sono tutt’altro che brevi. Altra cosa importante da sapere è che dovete portarvi dietro gonna lunga/pantaloni (o il comodissimo pareo/sarong indonesiano) e una camicia o maglia che arrivi almeno a metà braccio. Non servirà coprirvi con stole o scialli perchè richiedono obbligatoriamente gli abiti indossati (e vai a farglielo capire che con i 40 gradi di maggio la cosa è da prova estrema). Siete pronti all’esplorazione!

COSA VEDERE: i templi sono tutti belli e sicuramente degni di essere visitati ma io quì vi annoterò i più importanti e sicuramente imperdibili. TEMPO VISITA: 1 giorno.

  • Angkor Wat: questo è il primo tempio che incontrerete e anche quello più affollato (anche di scimmie :))
  • Angkor Thom: un altro complesso simile al primo ma quì troverete il famoso Bayon, immagine simbolo e di grande effetto. Io mi ci sono persa dentro un’ora a fotografare tutti i dettagli e gli scorci nascosti.
  • Tevoda Temple: complesso di media grandezza molto ben conservato.
  • Ta Keo:antica struttura unica attualmente in ristrutturazione (aggiornato 2017).
  • Tempietto sulla sinistra: non so il nome di questa piccola struttura a bordo strada ma il vostro tuk tuk ci saprà arrivare di sicuro. Si tratta di un tempietto che la natura si è ripresa completamente ed è davvero un esempio che fa capire quanto antichi siano questi templi e quanto bello sia l’interazione della natura esplosiva della Cambogia tra le pietre di questa antica città sacra.
  • Ta Prohm: revival di Tomb Raider, questo è uno dei più fotografati. Unico è un aggettivo riduttivo; spettacolare e potente forse gli si addicono meglio; divertente perchè bisogna attraversarlo in lungo e in largo per trovare le famose radici che si sono aggrovigliate in maniera permanente alla struttura e che ormai la sostengono.
Share: