La costa più bella, più impervia e più da vertigini dell’isola. Quì, un po’ come a Zante, troverete le spiagge con la sabbia più bianca e il mare più blu, porticcioli dalle tinte pastello e piccole spiagge immerse nelle pinete. Il paesaggio, comunque, varia di molto da nord a sud, con tipologie di panorama e qualità della zona mare molto diversi tra loro.

MYRTOS: il top dell’isola! Sia che arriviate da nord che da sud incontrerete un panorama spettacolare: una biancchissima lingua di terra incastonata in alte pareti rocciose e un mare blu elettrico. L’accesso alla spiaggia è molto agevole e potete parcheggiare fino quasi sulla sabbia. Ci sono solo una paio di docce un po’ sconnesse e tutto il resto è libero. Troverete questa spiaggia su tutte le guide proprio per la sua bellezza sbalorditiva.

ASSOS: una volta che vi siete riempiti gli occhi con la spiaggia di Myrtos, dirigetevi verso nord e incontrerete il colorato porticcolo di Assos. Spiaggette, ristorantini, un paesino tranquillo e tantissimi fiori.

EBLISI: si tratta di una piccola spiaggetta di sassolini bianchi molto tranquilla e appartata. Mare azzurro e tanto relax proprio sulla punta nord dell’isola.

FISKARDO: un gioiellino dell’isola che non potete assolutamente perdervi è questo pittoresco porto; a tratti può assomigliare alla nostra Portofino. Le barche ormeggiano e appena scesi a terra si incontra una gran varietà di ristorantini greci, negozi e bar sul mare.

Share: