Sono andata un po’ a zonzo sulle morbide colline toscane questo weekend, alla scoperta di Siena, Pienza, Montalcino e Val d’Orcia.

Vi do allora qualche itinerario da poter fare in 3 giorni con scenari spettacolari, indipendentemente dalla stagione in cui andrete.

  • CASTELLO DI TORNANO: in realtà questo era il nostro punto di partenza e alloggio. Una dimora d’epoca davvero suggestiva, in un castello appunto. Dall’alto avrete una vista a 360 gradi sulle colline senesi e nei sotterranei troverete una piccola cantina di vino e una cappelletta cristiana. Intorno natura natura e natura.
  • CASTELLINA IN CHIANTI: paesino tipicamente toscano; piccolo, ciottolato, pieno di scorci e delizioso. Una breve passeggiata vi farà tornare indietro nel tempo.

  • SIENA: che dire… una città che trasuda storia, bellezza e folclore. Non mi soffermo a ricordarvi che delirio si scatena a piazza del Campo quando avviene il famoso Palio! Girare a piedi è un piacere, anche tra il su e giù delle viuzze di ciottoli. Attraversate la bellissima piazza a forma di conchiglia e dirigetevi verso il Palazzo Pubblico; lì potete salire in cima alla torre e ammirare la città dall’alto. Attenzione però che nel periodo invernale l’ultima entrata è prevista alle 15.30. Ma Siena non è solo questo. Con un unico biglietto (8€) potrete visitare il Duomo, la cripta, il Battistero, ammirare il ‘Facciatone’ e il Museo dell’Opera Metropolitana. Non scordate che all’interno della chiesa principale si trova la stupefacente libreria Piccolomini, esempio superbo della pittura di inizio 1500. Tra le vedute dall’alto, le piccole osterie disseminate dei vicoli pedonali, le bellezze architettoniche e il vociare dei ragazzi toscani, difficilmente scorderete questa pittoresca città.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  • PIENZA: un angolo di toscana immerso nei morbidi colli della Val d’Orcia. Probabilmente è il centro più conosciuto e, a giusta ragione, apprezzato nella zona da italiani e stranieri. Negozietti di artigianato e cucina locale, ristorantini e bar all’aperto punteggiano la piacevola camminata che si conclude con uno scorcio di panorama dalle mura della città. Imperdibile se vi trovate in zona.
  • CAPPELLA DI VITALEA: non sarà semplicissimo trovarla anche se su Google viene segnalata ma per raggiungere la, ormai, ‘famosa’ chiesetta sperduta dovete percorrere un breve tratto a piedi, percorrendo un sentiero che costaggia campi di grano. Il panorama è davvero suggestivo, anche se siete abituati a vivere già in campagna. Alla fine la vedrete spuntare tra i cipressi..

 Se vi siete goduti come si deve un po’ di buon cibo toscano (ve ne parlerò quì), scorci, passeggiate e visite, l’unica cosa che vi manca per completare la vostra giornata è una degustazione di vino direttamente in una delle svariate cantine della zona.  Previa prenotazione, i gestori e i loro somelier saranno felici di ospitarvi e farvi degustare i loro capolavori.

  • CASTIGLION DEL BOSCO: noi abbiamo scelto questa come cantina, sotto consiglio di una residente del posto. http://www.castigliondelbosco.com/it

I ragazzi vi faranno fare un giro direttamente nella cantina spiegandovi il processo di produzione del vino. Al termine vi siederete comodamente nella loro veranda vista vigneto per degustare 4 loro vini eccellenti. Prendetevi il vostro tempo e divertitevi ad assaggiare. Sarà molto istruttivo e suciramente divertente.

L’aperitivo in vigna l’avete fatto.. quindi è ora di coronare la serata in una perla famosa nel mondo, rinomata per eccellenza e qualità e anche molto pittoresca..sto parlando di..

  • MONTALCINO: e dove se no?! Ci metterete davvero poco a raggiungere la località in provincia ormai di Grosseto, sede del famoso Brunello di Montalcino. Fatevi un giro per la stradine acciottolate del paesino che non offre molto di più se non ristoranti, bar ed enoteche.

Saluti dalla Toscana!!

Share: